Come Rendere Privato WhatsApp

Come Rendere Privato WhatsApp

Come Rendere Privato Whatsapp
Come Rendere Privato Whatsapp

Dal 2009 ad oggi, l’applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp ha certamente contribuito a cambiare le nostre abitudini. Attualmente utilizzato da oltre 1 miliardo di utenti, WhatsApp è diventato un software praticamente indispensabile su un qualsiasi telefono smartphone in vendita oggi nei moderni negozi di elettronica.

L’App fu creata nel 2009 da Jan Koum e da Brian Acton, due ex impiegati di Yahoo!. Il nome è praticamente l’unione dell’espressione inglese What’s up, che vuol dire “Come va?”.

L’App diventa subito popolare e viene subito installata sulla gran parte dei dispositivi Android ed iOS. Nel 2014 raggiunge l’anno della consacrazione, per poi venire finalmente acquistata da Facebook per 19 miliardi di dollari, assicurando però l’assenza di pubblicità nel software.

Grazie a WhatsApp è possibile scambiarsi messaggi con tutti in presenza di una connessione internet Wi-Fi o mobile. Oltre ai classici messaggi di testo ed emoji è possibile inviare immagini, video, audio, documenti, la propria posizione geografica. Ad oggi è possibile anche fare chiamate VoIP e videochiamate.

Fino a Gennaio 2016 l’app prevedeva un periodo di prova pari ad un anno, e successivamente un abbonamento annuale di poco meno di 1 euro per Android, BlackBerry o Windows Phone e altre tipologie di abbonamento. Tuttavia dal 2016 in poi WhatsApp è diventato gratis per tutti.

Il problema della Privacy

Attualmente l’utenza di WhatsApp è molto vasta, e con un miliardo di utenti è ormai ovvio che l’app di WhatsApp è utile non solo per le sue funzioni (che sono utilissime, non vi è dubbio, anche se sono presenti soluzioni ben più performanti e multi-piattaforma come Telegram), ma sopratutto per il fatto che è ormai necessario averlo in quanto sarebbe difficile comunicare con gli altri attraverso altri metodi di messaggistica online (WhatsApp è una delle app più installate) e ci si sentirebbe letteralmente “esclusi” dalla società senza di esso.

Da Aprile 2016 su WhatsApp è arrivata la crittografia end-to-end, che ha letteralmente impedito persino alla società stessa e tutti gli altri di entrare all’interno delle chat, che quindi sono ad oggi totalmente criptate e quindi segrete. Si tratta certamente di un punto a favore, ma i problemi sono ben altr.

Il problema di WhatsApp (per gran parte degli utenti) è il fatto che nella parte superiore della finestra di chat è possibile vedere lo status (online/offline) e la data e ora di ultimo accesso sia propria che degli altri contatti. Queste impostazioni sono attive di default e quindi non tutti potrebbero gradirle. Purtroppo non esiste una funzione di “Invisibile” ma è tuttavia possibile settare WhatsApp privato, così facendo sarà possibile oscurare la propria data e ora di ultimo login e status, ma non sarà nemmeno possibile vedere quelle degli altri.

Ecco come risultare quindi totalmente invisibili su “WhatsApp” e nascondersi nel migliore dei modi dagli occhi degli scocciatori che continuano a spiarci oppure a “travolgerci” letteralmente di messaggi non appena di vedono online.

Nascondere Ultimo Accesso WhatsApp

Per disattivare quindi la data e ora e status del proprio account di WhatsApp è possibile, c’è solo da perdere un pò di tempo a modificare le impostazioni di fabbrica dell’applicazione WhatsApp.

Se per un motivo o per un’altro si volesse disattivare la visualizzazione delle proprie info relative all’ultimo accesso sull’App, è possibile farlo. Basta entrare all’interno dell’applicazione, premendo sulla classica icona verde con fumetto bianco di WhatsApp.

Una volta che l’app si sarà aperta, sarà necessario recarsi all’interno delle “Impostazioni” dell’applicazione. Sarà quindi necessario selezionare le voci Account > Privacy e aprire e selezionare per “Ultimo Accesso” la voce “Nessuno”. Se invece si volesse soltanto nascondere l’ultimo accesso ai contatti, sarà possibile farlo semplicemente selezionando “I miei contatti”.

Come abbiamo già affermato in precedenza, questa impostazione ha un rapporto di reciprocità. Questo significa che se si decide di impedire agli altri di visualizzare il proprio ultimo accesso, non sarà possibile nemmeno per noi vedere l’ora e data di ultimo accesso dei propri contatti.

Se invece si volesse tornare alle impostazioni di fabbrica, sarà sufficiente tornare nel pannello Impostazioni aprendo l’app, andare poi su Account > Privacy della app di messaggistica e impostare l’opzione Ultimo accesso su Tutti.

Disattivare conferme di lettura

Abbiamo deciso di svelare un trucco aggiuntivo per preservare la propria privacy, disattivando le conferme di lettura. Stiamo parlando delle spunte che da grigio diventano blu quando leggiamo un messaggio.

Per disattivare le spunte è necessario entrare ancora una volta nelle Impostazioni dell’applicazione, selezionare le voci Account > Privacy dalla schermata dell’applicazione, e deselezionare l’opzione delle Conferme di Lettura.

In caso di ripensamenti è sempre possibile reimpostare le Conferme di Lettura, flaggando nuovamente l’apposita opzione in Impostazioni > Account > Privacy.

NESSUN COMMENTO

Rispondi: