Come utilizzare Instagram offline

Come utilizzare Instagram offline

L’annuncio, avvenuto poco fa all’F8 in corso a San Jose, in California, è di quelli piuttosto ghiotti per tutti gli appassionati del social network fotografico più noto al mondo: Instagram sarà utilizzabile anche offline, riuscendo in tal modo a visualizzare feed, applicare gradimenti e commenti, salvare contenuti. Al primo collegamento alla rete, tutto verrà sincronizzato rendendo ancora più comodo e semplice l’uso della nuova funzione. Pratico, no?

Instagram si potrà usare offline

Anche se forse non passerà alla storia per essere l’annuncio più visionario alla conferenza per gli sviluppatori del mondo Facebook, l’annuncio secondo cui molte delle funzionalità di Instagram saranno presto disponibili anche senza connessione ha sollevato ben più di qualche gradimento. Appare comunque ovvio che la “rivoluzione” determinata dall’utilizzo senza rete di Instagram non sia legata soprattutto ai mercati più maturi, come quello domestico o quelli europei, quanto soprattutto a quei (tanti) milioni di utenti che usano Instagram in mercati che sono evidentemente meno coperti in termini di connessione, e che potrebbero dunque poter trarre importanti vantaggi dalla possibilità di poter fruire dell’applicazione senza dover necessariamente essere connessi, salvo poi effettuare la sincronizzazione al primo momento utile.

Come funziona la modalità offline di Instagram

Stando a quanto promesso dagli sviluppatori, il funzionamento sarà molto semplice e presto sarà disponibile su tutti i principali sistemi operativi (in primis dovrebbe interessare Android, e solo in un secondo momento sarà disponibile sulla piattaforma Apple).

Come anticipato, e stando a quanto diramato all’F8, l’app funzionerà in maniera “intelligente”: quando non rileverà connessione (poiché magari il piano dati è stato disattivato, o perché non esiste una rete Wi-Fi a cui agganciarsi), Instagram caricherà l’ultimo feed disponibile, accettando like, commenti, salvataggi, modalità di gestione del profilo, abbandonare la possibilità di seguire alcuni utenti, navigare fra i risultati della sezione Esplora (purchè, intuibilmente, precedentemente caricati) o fra i profili di utenti già visualizzati, e tanto altro ancora.

Una volta che Instagram percepirà l’esistenza di un collegamento alla rete, le informazioni saranno sincronizzate in modo automatico senza che l’utente se ne accorga. Tutto ciò che è stato fatto offline diventerà online, ricalcando quanto in parte già avviene per Facebook.

Pro e contro della novità

Come abbiamo già ribadito, è ben noto che la mossa dovrebbe essere diretta ad accrescere l’esperienza di utilizzo di Instagram in tutti quei mercati in via di sviluppo in cui le connessioni dati sono molto costose e/o poco disponibili. In tal senso, la disponibilità offline di Instagram sembra ben inquadrarsi con il precedente lancio della versione “leggera” di Facebook, Facebook Lite, apprezzata da circa 200 milioni di utenti nel suo primo anno.

Di contro, è pur vero che non tutte le funzionalità “tipiche” di Instagram saranno rese disponibili nella sua versione online. per esempio, non sarà possibile visualizzare le Storie, considerato che per poter vedere i contenuti “a scomparsa” dei propri contatti bisognerà comunque disporre di un collegamento a Internet.

NESSUN COMMENTO

Rispondi: