Yahoo sotto attacco hacker: ecco cosa fare

Yahoo sotto attacco hacker: ecco cosa fare

Yahoo ha recentemente confermato di essere stata al centro della più grande violazione di account mai riscontrata nella storia del web: secondo le stime finora diramate, sono stati circa 500 milioni gli account violati. E, anche se molti dettagli dell’intera vicenda non sono stati svelati (se non, ad esempio, che l’attacco risale a due anni fa, e che la società non aveva ancora detto nulla), ne deriva che milioni di persone in tutto il mondo sono state oggetto di violazione dei propri dati elettronici da parte di hacker e di cracker non ben precisati. Ma cosa fare in questi casi? La prima risposta è una, e molto semplice: cambiare la password del tuo account, senza indugiare oltre, e senza attendere che il provider fornisca indicazioni.

Passo numero 1: cambiare le password Yahoo

La prima cosa da fare è quindi quella di cambiare la password dei servizi di Yahoo. Una regola che, bada bene, è valida non solamente se non cambi la password dal 2014 (ovvero, dall’anno in cui sono state commesse le violazioni), ma dovrebbe essere di cautela anche se hai cambiato la password successivamente. Cerca altresì di cambiare la password scegliendone una “forte”, ricca di simboli, numeri, maiuscole e minuscole, e così via.

Passo numero 2: cambiare anche le altre password

Se utilizzi l’account di Yahoo come account principale, è possibile che tu ti sia iscritto ad altri servizi (o abbia confermato l’iscrizione ad altri servizi) mediante tale email. Meglio allora cercare di cambiare le password di quei servizi o, nel dubbio, cercare di cambiare le password di tutti i servizi, facendo attenzione a non utilizzare la stessa password per diversi siti. Comporta un po’ di fatica nel memorizzare tutte le parole chiave, ma è una buona cautela. Per poterti aiutare a far ciò, ricordati che esistono online dei servizi molto affidabili di gestione di tutte le password (come 1Password): si tratta di sistemi con buoni livelli di sicurezza che possono permetterti di evitare di memorizzare troppe password.

Passo numero 3: scollegare gli account aperti usando un indirizzo email Yahoo

Un altro step di particolare cautela, che tuttavia ti metterà al riparo da sgradevoli conseguenze, è quello di scollegare gli account che hai aperto utilizzando un indirizzo di posta elettronica Yahoo, perché in alcuni casi potrebbe essere sufficiente per poter effettuare un accesso non autorizzati a tali dati.

Passo numero 4: lasciare Yahoo?

Non ti vogliamo invitare a lasciare Yahoo se ti trovi bene con i suoi servizi. Sappi solamente che numerosi utenti, lamentandosi del fatto che la società abbia atteso due anni prima di far sapere di aver subito una corposa violazione dei dati personali, hanno reagito abbandonando gli account e i servizi della compagnia, per migrare su altri (es. Gmail di Google). Naturalmente, se decidi di far ciò, ricordati pur sempre di applicare le medesime cautele, ben valide per ogni provider (cambiare spesso la password, non utilizzare la stessa password per siti diversi, scegliere un password “forte”, e così via).

 

 

Avatar
Esperto di software e nuove tecnologie. Web writer per passione.

NESSUN COMMENTO

Rispondi: