Postepay tutto quello che c’è da sapere

Postepay tutto quello che c’è da sapere

0 1544

La PostePay sta facendo la storia nel mondo dei pagamenti, ma che cos’è Postepay, e come ha fatto a diventare così famosa questo tipo di carta? È tutto merito di Poste Italiane? Inoltre, come funziona la Postepay e come si può registrarne una? Come si paga con Postepay e come si ricarica? Quali sono i costi? Queste e molte altre ancora sono alcune delle domande alle quali verrà finalmente data una risposta.

Poste Italiane

Postepay è stata inventata da Poste Italiane, Poste italiane S.p.A. è un’azienda che si occupa principalmente della gestione del servizio postale in Italia. È inoltre una delle compagnie più rilevanti delle società italiane di servizi, essendo operativa in quelli postali, finanziari, assicurativi e nella telefonia mobile. Uno dei prodotti di punta è infatti proprio Postepay, che è diventato uno dei prodotti più gettonati. Pensate che adesso è addirittura possibile mandarsi denaro, tramite l’app Postepay, in una maniera molto simile a come ci si mandano le foto o i messaggi audio tramite WhatsApp. Si tratta quindi di un’azienda al passo con i tempi, che negli anni è riuscita a migliorare sempre di più la sua carta Postepay, molto gettonata e sempre più cercata: pensate che su Google sono oltre 1 milione le ricerche degli utenti solo del prodotto “Postepay”.

Postepay che cos’è

Ma che cos’è Postepay e a cosa servirebbe? Non tutti conoscono precisamente a cosa serve Postepay, in quanto si tratta di un servizio che si è diffuso a macchia d’olio per lo più tra i giovani, ma anche le persone più grandi potrebbero iniziare a trarre vantaggio da questa carta.

Postepay è prima di tutto una carta prepagata, che è venduta direttamente negli sportelli di Poste italiane, che è utilizzabile in qualsiasi posto in Italia (ATM e POS dei circuiti Postamat e VISA Electron) e all’estero (ATM e POS del circuito VISA/VISA Electron), online (in tutti quei siti che accettano carte VISA Electron, ma anche semplicemente VISA) e in tutti gli uffici postali italiani, attraverso il circuito Postamat.

I vantaggi principali di Postepay sono che questo tipo di carta non richiede un conto corrente e non neanche l’esistenza di un conto corrente d’appoggio. È possibile ricaricare la Postepay direttamente alle Poste in contanti, negli ATM Postamat di Poste italiane tramite altre carte del circuito Maestro, MasterCard, Visa e Visa Electron, oppure anche tramite i siti postepay.it e poste.it attraverso una carta SIM, anche grazie al servizio PosteMobile, oppure anche da ricevitorie SISAL abilitate. Poste Italiane fornisce anche un servizio di ricarica on-line, ed è da poco uscito un modo innovativo dell’App Postepay per iOS e Android.

L’App Postepay ha introdotto una vera e propria rivoluzione nel mondo Postepay: è arrivata infatti la possibilità di inviare e ricevere denaro in tempo reale a tutti i contatti della propria rubrica di contatti, che hanno almeno una Postepay abilitata. Si tratta quindi di un metodo di pagamento P2P innovativo, e sotto i pagamenti di 25 euro, non ci sono commissioni.

Tutt’oggi, ben 13 milioni di persone utilizzano la carta Postepay, l’App Postepay ha ricevuto oltre 3 milioni di download, che continuano ad aumentare man mano che entriamo sempre di più nell’era mobile dei pagamenti.

Postepay saldo

Il saldo della propria Postepay è certamente uno degli aspetti più importanti della carta. Sapere quanti soldi ci sono nella Postepay, è un’operazione che può essere sia fatta online, che in poste o negli ATM. Online, è possibile sapere comodamente da casa il saldo e la lista degli ultimi 40 movimenti della propria carta Postepay.

saldo postepay

Il saldo Postepay, può anche essere richiesto direttamente negli sportelli delle Poste, oppure direttamente agli ATM postamat.

Le operazioni che possono essere inoltre eseguite, sia online che negli sportelli, sono le seguenti: Cerca operazioni, Ricariche Postepay, Ricariche cellulari, Pagamento bollettini, Simply Bancoposta.

Le operazioni sono dunque abbastanza svariate, in quanto con la Postepay si può fare oggi praticamente di tutto.

Come ricaricare Postepay

Oltre ad operazioni fondamentali come il saldo Postepay, la ricarica Postepay è una di quelle operazioni che può essere fatta in maniera semplice e veloce. È possibile sia ricaricare personalmente la propria Postepay online o in Posta, ma è anche possibile farsela ricaricare da altre persone, in modo da ricevere i pagamenti. Continuare a leggere per sapere come ricaricare la Postepay.

Dove Ricaricare Postepay

Per ricaricare la propria Postepay, è possibile ricaricarla nei seguenti luoghi:

  1. Alle poste: la Postepay può essere ricaricata Con versamento in contanti con un’altra carta Postepay, con una carta Postamat Maestro o con un’altra carta Bancoposta abilitata.
  2. Negli sportelli ATM Postamat: negli sportelli automatici, la Postepay può essere ricaricata con un’altra carta Postepay o Bancoposta, oppure addirittura con una carta di pagamento aderente al circuito internazionale Visa, Visa Electron, Vpay, MasterCard e Maestro.
  3. Ricarica a domicilio: è possibile ricaricare la proprio Postepay o quella di terzi, comodamente presso il proprio domicilio o la proprio sede di lavoro. È possibile quindi richiedere il servizio ai Portalettere abilitati di Poste Italiane con pagamento mediante tutte le carte Postamat, Postepay e le carte di debito del circuito Maestro. Per avere più informazioni sul servizio di ricarica a domicilio, basta semplicemente prenotare la visita del Portalettere senza alcun costo aggiuntivo, chiamando il numero di telefono 803160.
  4. Siti web ufficiali: sui siti web Poste.it e Postepay.it è possibile farlo con addebito su conto BancoPosta, oppure tramite il semplice trasferimento di denaro da una Postepay all’altra.
  5. App: tramite l’App Postepay è possibile ricaricare la propria (e quella degli altri) Postepay, trasferendo denaro quindi in totale semplicità con lo smartphone.
  6. App Bancoposta
  7. App Postemobile
  8. Ricevitorie Sisal
  9. Tabaccherie convenzionate
  10. Conti Online BPM e WeBank

Solitamente, il metodo più comune per ricaricare Postepay, è quello di andare direttamente in uno dei tanti uffici delle Poste, e chiedere all’addetto allo sportello che si desidera ricaricare la propria carta.

C’è quasi sempre un ufficio delle Poste in ogni città, per scoprire quello più vicino, è sufficiente andare su poste.it/online/cercaup/ , digitare al propria zona e premere il pulsante Cerca ufficio.

postepay poste

Ricordarsi di portare con sé:

  • Documento identità
  • Codice fiscale
  • Numero postepay
  • Quantitativo da ricarica in contanti (più 1 euro di commissioni)

Una volta che sarà il proprio turno, compilare quindi il modulo di ricarica Postepay con tutte le informazioni richieste. È possibile pagare in contanti oppure tramite un’altra carta Postepay, Postata Maestro o Bancoposta abilitata. La ricarica sarà disponibile istantaneamente.

Postepay Registrazione


Se non si ha ancora una Postepay, è possibile effettuare una registrazione Postepay in maniera semplice e sicura
. Attivare una Postepay è un’operazione veloce ed indolore, una volta che l’avrete attivata (o registrata) la Postepay vi durerà per decenni, con zero costi.

Se si ha bisogno di una carta di credito ricaricabile, Postepay è senza dubbio la soluzione più utilizzata al giorno d’oggi. Ma come si fa ad ottenerla? Come si fa a registrare una Postepay e ad attivare una Postepay? Registrare Postepay e Attivare Postepay è un’operazione semplicissima, che può essere fatta da tutti nel giro di qualche minuto.

Prima di tutto, è necessario scoprire qual’è l’Ufficio Postale più vicino, sicuramente lo sapete di già, ma se non sapete dove sono le poste, basta seguire queste istruzioni: c’è quasi sempre un ufficio Postale nel giro di qualche metro o chilometro, per scoprire quello più vicino, è sufficiente andare su poste.it/online/cercaup/ , digitare al propria zona e premere il pulsante Cerca ufficio.

Una volta che si avrà raggiunto l’ufficio Postale più vicino, è necessario andare allo sportello per i servizi finanziari. Successivamente basterà chiedere all’addetto che si ha intenzione di acquistare ed attivare una carta Postepay. Ricordarsi di fornire un documento di riconoscimento (carta di identità, patente o passaporto) e ricordarsi inoltre di portare anche il proprio Codice Fiscale (Tessera Sanitaria). Per registrare una Postepay ci sono dei costi: bisogna pagare 10,00 euro di cui 5,00 euro, che serviranno semplicemente per attivare Postepay e 5,00 euro saranno utilizzati subito come ricarica minima per la tua carta.

Dopo che saranno stati forniti i propri documenti, ci sarà da compilare qualche “scartoffia”. Firmate tutti i documenti forniti (dopo averli letti attentamente) e riconsegnate il modulo all’addetto Postale, che attiverà la Postepay subito e vi darà la carta “fisica”, il pin, e tutti gli altri documenti. Avete appena registrato una Postepay.

Postepay Online

Una volta che si avrà la tanto adorata Postepay, è consigliabile registrarla sul sito Poste, in modo da godere di enormi benefici, come la possibilità di fare ricariche Postepay online direttamente dalla propria poltrona di casa.

Andare dunque su postepay.poste.it/online/personale/Registrazione/page-content/it/basicinfo.shtml e inserire tutti i propri dati.

postepay online

Nella schermata successiva, scegliere la password, e continuare ad andare avanti cliccando su “Prosegui”. Attendere dunque che la registrazione sia andata a buon fine, dopo aver controllato che le info nella sezione riepilogo siano esatte.

Successivamente, andare su postepay.poste.it/servizi_online/app_login/login.fcc, compilare i campi Nome Utente e Password con i dati scelti in precedenza, ed accedere.

Adesso che si è registrati su Poste Online, è possibile avere una grande libertà di manovra: verificare i movimenti con la carta, pagare bollettini, bollo auto, ricerca telefonica, Poste Shop, ricariche postepay, e molto altro ancora, a zero canoni annuali.

Avere la Postepay non è mai stato così utile.

NESSUN COMMENTO

Rispondi: